• La mia vita da scrittrice

    Scrivere in libertà

    Come si impara a scrivere? Leggendo tantissimo e, fatto ciò, approfondendo con determinazione le proprie conoscenze grammaticali e linguistiche oltre le basi e facendo esercizio, scrivendo. Scrivendo anche quando non si ha la minima idea di cosa scrivere e pur se non se ne avverte il desiderio (il sacro fuoco della scrittura si alimenta anche quando in apparenza non abbiamo nulla con cui ravvivarlo). Scrivendo dimenticandosi di tutti i problemi che si possono avere (naturalmente ci sono circostanze della vita in cui la scrittura può attendere per un po’. Ma ci aspetta sempre fiduciosa, non temere), di tutte le difficoltà incontrate il giorno prima. La scrittura si costruisce e si…

  • Vita da scrittrice

    L’arte di scrivere storie

    L’arte della scrittura ha bisogno di regole. Non devono essere, per forza, tante e pesanti. Ne bastano poche e ben condensate. Qui te ne riporto 10 che ritengo particolarmente utili per scrivere una buona storia. Scrivere è un esercizio che richiede cura e tenacia. Devi credere in ciò che scrivi, il che ha un po’ a che vedere anche con la sospensione dell’incredulità (suspension of disbelief), un concetto introdotto da Samuel Taylor Coleridge: «Venne accettato che i miei sforzi dovevano indirizzarsi a persone e personaggi sovrannaturali, o anche romanzati, e a trasferire dalla nostra intima natura un interesse umano e una parvenza di verità sufficiente a procurare per queste ombre…

  • Generale

    Ritorno alle origini

    È deciso. Ho deciso. Storie in punta di righe ritorna alle sue origini: essere il mio blog di scrittura creativa e il mio spazio di riflessione. Questa è la sua natura, questa è la sua fisionomia. Dopo molte considerazioni e valutazioni sul se allargare (e come) o meno l’insieme dei temi di cui tratto ed estendere il campo ad argomenti contigui, o se variarli, introducendo nuove linee di interesse, la decisione è presa. Qui parlerò e scriverò di scrittura creativa e di scrittura come mezzo per esprimere sé stessi e per crescere, ovvero per riscoprire sé stessi e la propria storia e per dare voce e forma ai propri sogni…

  • cuore
    Aforismi sulla scrittura

    Metti a nudo il tuo cuore, e la gente starà ad ascoltarti per quello – e solo quello è interessante

    «Metti a nudo il tuo cuore, e la gente starà ad ascoltarti per quello – e solo quello è interessante», Joseph Conrad. Questa è la chiave della scrittura: mettere a nudo, scoprire, il proprio cuore, i suoi sentimenti, le sue emozioni, i suoi pensieri e rivestirli di parole. Una storia nasce nel momento in cui un’intuizione diventa un’idea e si fa intreccio. È il cuore che suggerisce di seguirla, se ne prende cura dandole forma. E trasforma quella storia in un racconto, in un romanzo attraverso lo splendore delle parole. Solo quello è interessante, dice lo scrittore: il cuore è, infatti, l’unico essere in grado di parlare a un altro…

  • Frammenti,  Pensieri e divagazioni del venerdì,  Personal writer,  Riflessioni

    PENSIERI E DIVAGAZIONI DEL VENERDÌ: PERCHÉ SCRIVERE

    Perché si scrive? E che cos’è la scrittura? Cosa significa scrivere? Secondo lo scrittore Aharon Appelfeld la scrittura è «la porta d’ingresso per quel mondo che sta nascosto dentro di noi. La parola scritta ha la forza di accendere la fantasia e illuminare l’interiorità.» La scrittura è, dunque, ciò che permette il farsi e lo svelarsi di mondi che, altrimenti, rimarrebbero nascosti e incompiuti. Li manifesta e, soprattutto, li realizza. Finché, infatti, quei mondi rimangono nella fantasia dell’autore, esistono solo come possibilità. Con la scrittura, invece, diventano realtà. Ciò che io vedo e sento, attraverso la parola scritta, prende forma e vita sulla pagina. E poiché si scrive sempre per…

  • Riflessioni

    ORIGINALITÀ E CREATIVITÀ

    Quando mi ritrovo a spiegare chi è e cosa fa una personal writer, dopo un’iniziale fase di stupore a occhi sgranati e sguardo tra l’interrogativo, il perplesso e l’addolorato (poverina, fa la personal writer, chissà che avrà passato per arrivare a una simile decisione) e dopo la mia successiva presentazione che getta luce sul mistero, solitamente sono due le considerazioni che mi vengono indirizzate in proposito: che si tratta di un’idea originale e che ho scelto di intraprendere un lavoro creativo.Ho deciso di dedicare questo post, perciò, a spiegare proprio quei due, tra i tanti, lati di questa professione: l’originalità e la creatività. Per me scrivere è vivere. E ogni…

  • Personal writer

    RACCOGLITRICE DI STORIE

    Quando raccolgo una storia, apro il mio taccuino, il mio quaderno o il mio blocco di lavoro (sì, ancora uso carta e penna, rigorosamente di inchiostro color blu cobalto, mi aiuta a rielaborare, immaginare e pensare; poi trascrivo tutto a computer) e… annoto! All’inizio, soprattutto la prima volta, al primo incontro, non pongo molte domande, ascolto. Tu che mi parli di te, delle tue attese, devi sentirti libera o libero di dire tutto quello che senti nel cuore, di raccontarti. L’emozione, ogni volta, è tanta, così come il desiderio di avere, alla fine, un testo bello e un prodotto ben fatto. Solo dopo il primo colloquio d’approccio, quando mi sono…